Ju Jutsu

Il Ju Jutsu è un’arte marziale giapponese il cui nome deriva da JU (flessibilità, arrendevolezza, gentilezza, leggerezza) e JUTSU (arte). Il Ju Jutsu era praticato dai guerrieri, che se ne servivano per rendere inoffensivo ed eliminare uno o più avversari.

Nel Ju Jutsu la forza della quale si necessita proviene dall’avversario. Più si cerca di colpire forte, maggiore sarà la forza che si ritorcerà contro. Il principio, quindi, sta nell’applicare una determinata tecnica proprio nell’ultimo istante dell’attacco subito, con morbidezza e cedevolezza, in modo che l’avversario non si accorga di una difesa e trovi, davanti a sé, il vuoto.

Noi studieremo una delle scuole più antiche (fondata nel 1600): l’HONTAI YOSHIN RYU.

La premessa filosofica di questo stile di JU-JUTSU è espressa dal suo stesso nome:

HON = concreto, reale. vero;
TAl = corpo;
YO = salice;
SHIN = cuore, mente, spirito;

Pertanto questo sta a significare che dobbiamo adattare sempre il nostro corpo ed il nostro cuore alle avversità come il salice, che si adatta alle tempeste senza spezzarsi.

Studieremo inoltre il “metodo Bianchi”, che prende il nome dal Maestro Gino Bianchi che, nel secondo dopoguerra, portò il Ju Jutsu in Italia. Questo stile suddivide le tecniche in 5 gruppi denominati “settori”, i quali raggruppano tecniche che provocano sbilanciamento dell’avversario, proiezione, studio degli effetti di compressione e torsione articolare e tecniche che mirano alla resa o allo sbilanciamento dell’avversario agendo sul suo collo.

Programma stagione 2017/2018

MARTEDI’ e GIOVEDI’

dalle 17:30 alle 18:30 BAMBINI

dalle 18:45 alle 19:45 RAGAZZI

dalle 20:00 alle 21:30 ADULTI

Insegnante Giulia Cipriani